Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Testi > Introduzione

Volume I tomo 2

Introduzione

Nel consegnare alle stampe il secondo tomo del primo volume dell’opera di Leonardo Bettini il gruppo editoriale ritiene opportuno richiamare l’attenzione su alcuni problemi che l’opera sin qui realizzata pone.

Con i due tomi dedicati alla stampa in lingua italiana pubblicata in Italia e all’estero si chiude un primo ciclo di lavoro. Sono stati reperiti o comunque compiutamente segnalati la quasi totalità dei periodici pubblicati, se si eccettua per alcune testate escluse dall’autore, quando la scarsità delle notizie disponibili allo stadio attuale delle ricerche rendevano impossibile mettere a punto una scheda esauriente. È perciò che intorno a questo consistente nucleo centrale va continuato e sviluppato il lavoro di ricerca.

Soprattutto con questo secondo tomo — dove il commento alle testate trova più spazio e dove in appendice un modesto contributo documentario viene offerto al lettore e allo studioso come traccia ad ulteriori e più approfondite ricerche — l’opera contribuisce a sgombrare il campo da possibili equivoci, quasi ad evitare che future ricerche si incentrino su testate rare e irreperibili, indici di attività episodiche di individui o gruppi che svolsero un ruolo per molti aspetti marginale nella realtà sociale dell’epoca e che quindi danno uno scarso contributo ai fini della ricostruzione della storia del movimento anarchico di lingua italiana. Molti giornali di polemica interna vengono infatti puntigliosamente e minuziosamente commentati per porre un argine al dilagare di inutili e speciose ricerche. L’interesse del lettore e dello studioso viene così avviato verso un’approfondimento dello studio dell’anarchia come anarchismo, onde ricostruire le origini peculiari e originali della proposta di lotta e di azione politica, tattica e strategica, che l’anarchismo propone agli sfruttati per un’arco di più di un secolo dall’interno delle masse operaie e contadine per l’avvio di un vero e prospetticamente definitivo processo rivoluzionario che investa la società nel suo complesso.

In questa prospettiva l’opera di Leonardo Bettini è certamente — come afferma Enzo Santarelli nell’ultima edizione del suo II socialismo anarchico in Italia — « un prezioso strumento di lavoro ».

il gruppo editore


Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones