Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Demoliamo

Bettini-0609

Demoliamo

pubblicazione comunista anarchica rivoluzionaria

  • Sottotitolo: Pubblicazione comunista anarchica rivoluzionaria.
  • Motto: « L’Anarchia è l’avvenire dell’Umanità » Blanqui — « La proprietà è il furto » Proudhon.
  • Luogo di pubblicazione: Rosario de Santa Fé.
  • Tipografia: [Rosario?] Imp. « La Argentina », Aduana 329-343.
  • Durata: [sett. o ott. 1893 (a. I, n. 1)] — 11 nov. 1893 (a. I, n. 2).
  • Periodicità: « Siendo el periòdico por suscricion voluntaria, aparecerá cuando pueda ».
  • Direttore: Angelo Careghini.
  • Formato: cm. 32 × 44,5.
  • Pagine: 4.
  • Colonne: 3.

Il giornaletto, della cui pubblicazione si era fatto promotore l’omonimo gruppo italiano di Rosario, costituì l’effìmera realizzazione di una iniziativa editoriale, che Angelo Careghini aveva già tentato di attuare, quattro anni prima, a Buenos Aires. Risale, infatti, al 1889, l’annuncio che questi aveva fatto diffondere, dell’imminente pubblicazione di un periodico di propaganda, che sotto il tit. Demoliamo. Organo degli straccioni, avrebbe dovuto apparire « a primeros de noviembre » di quell’anno. Cf. il n.u. XX Settembre (Buenos Aires 1889) e La Revolución Social (Barcelona) del 29 ott. 1889, nella rubr. Movimiento Revolucionario. Il progetto che, per motivi che ignoro, si dovette a quell’epoca accantonare, venne evidentemente ripreso più tardi, a Rosario, dove, col concorso dei gruppi anarchici di lingua spagnuola « Siglo XIX », « Los Invencibles del Oeste » e « La Revancha » — cui si aggiunse subito dopo, il contributo finanziario della locale « Sociedad Cosmopolita de Panaderos » — fu possibile pubblicarne un paio di n. Per l’intervento delle autorità di polizia, che provvidero all’arresto dell’intero corpo redazionale, la vita già incerta del giornale, venne quindi, definitivamente compromessa. Senza esito, ritengo sia infatti rimasta l’annunciata intenzione dei redattori, rimessi in libertà dopo undici giorni di detenzione, di riprendere a breve scadenza le pubblicazioni, « malgrado che la polizia abbia ingiunto loro di cambiare il titolo del giornale ». Cf. La Riscossa (Buenos Aires), a. I, n. 3, del 5 dic. 1893, nella rubr. Note e Notizie.

Dei due n. sicuramente pubblicati, il primo (non reperito) vide la luce probabilmente verso la fine di sett. o i primi di ott. 1893, dal momento che trovasi annunciato come pubblicazione recente, su La Riscossa, cit., del 14 ott. di quell’anno (nella rubr. Movimento Sociale; cf. anche El Perseguido (Buenos Aires), a. IV, n. 64, del 17 sett. 1893, nella rubr. Cosas varias, dove l’uscita del giornale viene annunciata « para mediadas de este mes»). Il secondo venne invece diffuso in occasione dell’11 nov., sesto anniversario della morte dei « Martiri di Chicago », ai quali era in parte dedicato. Redatto in italiano e spagnuolo, esso contiene (per la parte italiana), una dichiarazione di solidarietà con gli insorti dei moti siciliani (vd. Buoni Sintomi); un necrologio dell’anarchico Paulino Pallas, fucilato in Spagna, in seguito al suo fallito attentato contro il generale Campos, capo del governo militare della Catalogna; ed una sorta di rubr. (Frustate), curata dallo stesso Careghini, nella quale sono raccolti pensieri e considerazioni sparse, su fatti di attualità. In prima p., infine, troviamo posto in evidenza un avvertimento ai compagni di Montevideo, perchè diffidino dell’anarchico E. Zuccarini (l’antico redattore dell’Humanitas di Napoli) e si pongano « bene in guardia … da cotesto messere, perché dove arriva pelagallos tutto muore: idee, propaganda; e non vi resta altro che farabuttismo ».


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

I.I.S.G. (Possiede il solo n. 2).


Complementi

Nessun complemento.

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones