Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Sperimentale

Bettini-0048

Lo Sperimentale

  • Luogo di pubblicazione: Brescia.
  • Tipografia: Brescia, Tip. P. Rivetti.
  • Durata:
    •  mag. 1886 (n. 1) — genn.-febb. 1887 (n. 5).
    • Manca la numerazione dell’annata.
  • Periodicità: Varia.
  • Direttore: Giovanni Rossi.
  • Gerente: Giovanni Rossi.
  • Formato:
    • cm. 30 × 42.
    • Dall’ag. 1886 (n. 2): cm. 28 × 39.
  • Pagine:
    • 8.
    • Dall’ag. 1886 (n. 2): 4.
  • Colonne: 3.

Direttore del periodico era il medico veterinario pisano Giovanni Rossi (“Cardias”), da tempo noto negli ambienti del socialismo italiano, per l’accanimento e la convinzione con cui sosteneva l’utilità di dare vita a “colonie socialiste sperimentali”, ossia a dei nuclei comunitari, impostati su basi libertarie di convivenza.

Tali idee egli aveva cominciato a sostenere nel 1878, pubblicando l’opuscolo Un Comune Socialista. Bozzetto semiveridico di Cardias, più tardi le aveva ribadito dalle colonne de II Socialista di Pisa (1883-84), organo del locale Partito Socialista (cf. N. Badaloni, in Movimento Operaio, nov.-dic. 1955, p. 880) e nel 1885 aveva lanciato un appello “Alle federazioni, sezioni, circoli e nuclei socialisti in Italia” (cf. I Miserabili, Padova 7 nov. 1885), perchè venisse esaminata “l’efficacia e l’attuabilità” del suo progetto. A Brescia, infine, nella cui provincia si era intanto trasferito per motivi di lavoro, dava vita allo Sperimentale, onde disporre di un apposito organo che dibattesse le sue teorie sull’ “associazionismo sperimentale” ed occupasse quindi, quel vuoto che, a suo avviso, esisteva nella stampa socialista. “Vediamo egregiamente trattata, da un valoroso confratello, la questione operaia. Vediamo altrove fatta brillantissima critica demolitrice dell’attuale meccanismo sociale; in altre colonne si espone la giustizia, l’utilità pubblica e privata, di un’organizzazione civile che abbia per condizioni essenziali proprietà e libertà per tutti. Ma se quasi nessuno pone in dubbio, che l’avvenire preconizzato è tanto splendido e lieto, quanto il presente è gretto e doloroso, molti credono però che questo avvenire di libertà e giustizia non sia che un miraggio, un sogno impossibile a realizzare. E se presso questi molti insistiamo e vogliamo convincerli per via di ragionamenti, rispondono chiedendoci fatti. E poiché fatti dimostrativi la possibilità di attuare tosto le seducenti teorie, ne dimostra pochi il partito e la stampa socialista, ecco il vuoto che ci proponiamo occupare” Programma, n. 1, del mag. 1886).

Del giornale, il Rossi riuscì a pubblicarne, a lunghi intervalli, cinque numeri, fino al febb. 1887. Successivamente si fuse con Humanitas di Napoli, che col n. 10, del 6 apr. 1887, annunciò di avere una pagina “riservata a studi di anarchia e comunismo sperimentale”.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

Bibl. — Su G. Rossi e i suoi tentativi di colonie socialiste sperimentali, esiste un’ampia letteratura. Mi limito a rinviare, per ogni riferimento, a M. Nettlau, Bibl. de l’anarchie, pp. 216-17. Cf. anche, E. Zoccoli, L’Anarchia, pp. 257-60 e 371-72; P. C. Masini Storia degli anarchici italiani da Bakunin a Malatesta, Milano 1969, p. 248 sqq..

FN: GF. B. 32. 27.
BA: Fondo Fabbri, n. 239. (Alla raccolta manca il n. 3).
MF: P.i. b 172,150. (Possiede il solo n. 1).


Complementi

 Collegamenti agli archivi
Servizio bibliotecario nazionale:  http://id.sbn.it/bid/CFI0366537
Biblioteca Franco Serantini:  http://bfsopac.org/cgi-bin/koha/opac-detail.pl?biblionumber=35948

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones