Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Sorgiamo!

Bettini-0311

Sorgiamo!

giornale di propaganda anarchica; poi: giornale di propaganda; poi: giornale mensile du propaganda

  • Sottotitolo:
    • Giornale di propaganda anarchica.
    • Dal 7 ott. 1909 (a. I, n. 3): Giornale di propaganda [anarchica? ].
    • Dal 3 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 1): Giornale mensile di propaganda [anarchica? ].
  • Luogo di pubblicazione: Napoli.
  • Tipografia:
    • Napoli, Tip. U. Eugenio.
    • Dal 3 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 1): Tip. Vincenzo Esposito.
    • Dal 31 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 2): Tip. Raffaele De Vico.
  • Durata:
    • 21 ag. 1909 (a. I, n. di saggio) — 12 giu. 1910 (a. I, ser. 2, n. 3; segnato erroneamente: n. 4).
    • Interrompe le pubblicazioni dal 7 ott. 1909 (a. I, n. 3) al 3 mag. 1910 (a. 1, ser. 2, n. 1).
  • Periodicità:
    • Varia.
    • Dal 3 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 1): mensile.
  • Gerente:
    • Umberto Avanguardia [recte: Vanguardia].
    • Dal 7 ott. 1909 (a. I, n. 3): Vincenzo Autiero.
  • Formato:
    • cm. 32 × 43,5.
    • Dal 3 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 1): cm. 42 × 58,5.
  • Pagine: 4.
  • Colonne:
    • 4.
    • Dal 3 mag. 1910 (a. I, ser. 2, n. 1): 5.
  • Note: Vedi quanto detto, nella scheda precedente, a proposito de La Plebe.

A differenza del gruppo che si raccoglieva attorno a La Plebe (vd.), per il quale era decisamente superata “la vecchia scuola utopistica del comunismo anarchico”, i redattori del Sorgete/Sorgiamo!, si battono apertamente in favore del “comunismo libero, sintesi sicura di quanto si chiede dall’umanità, all’alba della storia, la libertà economica e la libertà politica” (vd. il Dialogo, a firma “Il Propagandista”, sul n. del 7 ott. 1909, a. I,. n. 3). Contrario inoltre, alla partecipazione anarchica nelle organizzazioni sindacali (accusate di svolgere “opera di conservazione sociale”), il foglio napoletano è invece favorevole alla organizzazione politica: “Quello che gli autoritari hanno battezzato col nome di organizzazione, non è altro che una gerarchia completa, la quale legifera e funziona in vece di tutti gli altri, oppure fa agire in nome della massa una rappresentanza. Bisogna intendere per organizzazione quell’accordo che si forma, in base di interessi, tra gli individui unitisi per terminare un’opera comune…” (Silvia Sortis, Organizzazione e autorità, in Sorgete, 3 ag. 1909).

Preso di mira dalle autorità, il giornale ebbe sequestrato il “Numero di saggio” del 3 ag. 1909 (Sorgete), del quale si era tentato di impedire la pubblicazione, “trovando a pretesto che l’incartamento non essendo completato non si poteva accordare nessuna facilitazione” (Ai lettori, a. I, n. di saggio, 21 ag. 1909). Rinato col tit. Sorgiamo!, riuscì a vivere appena tre numeri, quando nell’ott. 1909, fu costretto a sospendere per sette mesi le pubblicazioni, in seguito all’arresto ed all’incarcerazione dei redattori, “imputati per associazione a delinquere, sparo di bombe ed altro” (cf. Sgonfiature… in ritardo, a. I, ser. 2, n. 1, 3 mag. 1910). Nel mag. 1910 si diede vita ad una “seconda serie”, di cui mi sono noti solo i tre n. pubblicati in data 3 e 31 mag. e 12 giu., quest’ultimo di contenuto identico al precedente, ad eccezione dell’editoriale e del rendiconto amministrativo. In appendice vi compariva A mio fratello contadino, di Eliseo Reclus.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

FN: G.


Complementi

 Collegamenti agli archivi
Servizio bibliotecario nazionale:  http://id.sbn.it/bid/CFI0376212

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones