Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Vita operaia

Bettini-0273

La Vita operaia

quindicinale di propaganda socialista-anarchica per le Marche; poi: quindicinale di propaganda socialsita-anarchica; poi: periodico di propaganda socialista-anarchica per le Marche

  • Sottotitolo:
    • Quindicinale di propaganda socialista-anarchica per le Marche.
    • Dal 12 ag. 1906 (a. I, n. 8): Quindicinale di propaganda socialista-anarchica.
    • Dal 28 giu. 1907 (a. II, n. 9): Periodico di propaganda socialista-anarchica per le Marche.
  • Luogo di pubblicazione: Ancona.
  • Tipografia:
    • Ancona. Tip. A. Pucci.
    • Dal 28 giu. 1907 (a. II, n. 9): Coop. Tipografica.
  • Durata:
    • 30 apr. 1906 (a. I, n. 1) — 21 febb. 1908 (a. III, n. 1).
    • Interrompe le pubblicazioni dal 15 nov. 1907 (a. II, n. 16) al 21 febb. 1908 (a. III, n. 1).
    • Suppl.: Pro Gabbianelli (inserito nel n. del 15 mar. 1907, a. IL n. 3); Pro Gabbianelli. Alla vigilia del processo in appello. Supplemento al n. 5 [a. II] della “Vita Operaia" (12 apr. 1907).
    • In data 2 ag. 1907 “onde rendere possibile ad un gruppo di anticlericali della Raffineria la pubblicazione di … [un] foglio, in risposta all’altro dei preti dal titolo Giù la menzogna”, pubblica: Per la verità e per la storia. Supplemento al n. 11 [a. II] della ‘‘Vita Operaia”.
  • Periodicità: Quindicinale.
  • Gerente:
    • Edoardo Gratti.
    • Dal 1 sett. 1906 (a. I, n. 9): Adriano Lodolini.
    • Dal 10 nov. 1906 (a. I, n. 14): Augusto Crinelletti.
    • Dal 21 febb. 1908 (a. III, n. 1): Rodolfo Felicioli.
  • Formato: cm. 35 × 50.
  • Pagine: 4.
  • Colonne: 4.

Foglio dei gruppi »anarchici dell’anconetano, La Vita Operaia ebbe carattere regionale fino al lug. 1906, quando, su proposta di Luigi Fabbri, venne trasformata in organo nazionale della corrente socialista-anarchica. Cf. Nuovo indirizzo, a. I, n. 7, del 28 lug. 1906 (sullo stesso n., è pubblicata in prima p. la lettera di Fabbri, datata: Roma, 25 lug. 1906). Riacquistò carattere locale solo nel giugno dell’anno successivo, in seguito alla decisione presa al Congresso di Roma, di dare vita ad un organo apposito (L’Alleanza Libertaria), che rispecchiasse la posizione, su scala nazionale, del movimento anarchico organizzato. Cf. Ai compagni (firmato: L’Amministrazione), a. II, n. 8, del 7 giu. 1907, con cui appunto, si notificava la decisione di restituire al periodico il suo carattere di foglio locale (“… giornali puramente d’idee ce ne sono fin troppi e vivono perciò vita stentata: pensare con più frutto, perchè più direttamente, alla vicina vita operaia, crediamo dovrebbe essere obbligo di tutti i compagni per ogni regione d’Italia”).

Favorevole all’organizzazione operaia ed alla presenza anarchica nelle lotte sindacali, il giornale partecipò attivamente alla vita della locale Camera del Lavoro, “semprechè la Camera del Lavoro o meglio i lavoratori ad essa aderenti accettino con la maggior possibile rigidezza i criteri dell’azione diretta, tendenti a preparare le probabilità di rivoluzione sociale per l’espropiazione della ricchezza sociale, mezzi di produzione, etc., dalle rapaci mani del capitalismo, e per la soppressione del privilegio autoritario”. Cf. Per la Camera del Lavoro, nella rubrica In Ancona, a. II, n. 16, del 15 nov. 1907. Intorno al problema sindacale, frequentemente dibattuto sulle colonne del giornale, inviò interessanti contributi anche L. Fabbri. Vd. Catilina [i.e. L. Fabbri], Politica e lotta operaia, a. I, n. 7, del 28 lug. 1906 (in polemica coi socialisti dell’Avanti!, a proposito delle elezioni per la Commissione Esecutiva della C.d.L.); id., I Sindacalisti italiani e gli anarchici, a. II, n. 7, del 24 mag. 1907.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

FN: G.


Complementi

 Collegamenti agli archivi
Servizio bibliotecario nazionale:  http://id.sbn.it/bid/CFI0369156

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones