Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Idea

Bettini-0701

L’Idea

periodico di propaganda anarchica

  • Sottotitolo: Periodico di propaganda anarchica.
  • Luogo di pubblicazione: Cairo.
  • Durata: [18 mar. 1909 (a. I, n. 1)] — 1 mag. 1909 (a. I, n. 2).
  • Periodicità: « Esce quando vuole ».
  • Formato: cm. 32 × 47.
  • Pagine: 4.
  • Colonne: 4.
  • Prezzo: « Distribuzione gratuita ».

L’apparizione di questo foglio venne accolta con soddisfazione negli ambienti anarchici italiani, che l’interpretarono come un segno di ripresa dell’attività del movimento italo-egiziano. Più particolarmente, Il Libertario di La Spezia, nel segnalare l’uscita del primo n. (n. 289, del 1 apr. 1909, nella rubr. Libri, Riviste e Giornali), sottolineava l’importanza di tale iniziativa, rilevando come « già da tempo — cioè da quando la rivista Lux!, diretta in Alessandria da Roberto D’Angiò, più non apparve — la propaganda libertaria in Egitto s’era molto affiacchita ».

In effetti, nel corso del 1909, come pure dell’anno successivo, l’attività anarchica si era rivelata decisamente intensa, al punto di destare una certa apprensione alle locali autorità consolari, che ne seguivano gli sviluppi con particolare attenzione. Anche il giornaletto di propaganda L’Idea, parrebbe avere avuto una vita meno effimera di quanto si è indotti a supporre sulla base dei due n. — i soli, almeno, di cui mi è stato possibile appurare Resistenza — apparsi, con molta incertezza, nella primavera del 1909. Il Io ag. di quell’anno, nel corso di un Convegno tenuto ad Alessandria, nella sede del « Circolo Ateo » — presente una delegazione di otto compagni del Cairo, fra cui Pietro Vasai — veniva infatti, « riconosciuta la necessità della pubblicazione di un giornale di propaganda » e stabilito di adottare il periodico L’Idea, come organo degli anarchici d’Egitto. Risulta che l’incarico di pubblicare il giornale, venisse in tale circostanza, affidato ad un corpo redazionale, composto in parte, da compagni del Cairo (Pietro Vasai, Camillo Brigido, Giovanni Brunello e Umberto Bambini) e in parte di Alessandria (Francesco Cini, Francesco Donato, Costantino Ungaretti e Giuseppe Rosenthal, quest’ultimo un israelita libanese, già direttore, nel 1901, del foglio alessandrino La Tribuna Libera). Vd. le risoluzioni del Convegno di Alessandria, pubblicate su foglio volante, in data 15 ag. 1909, sotto il tit. Perchè siamo anarchici. Che cosa vogliamo. Si vedano altresì, i rapporti 1045, 1075, 1295 e 1574, in data, rispettivamente, 3 e 10 ag., 11 ott. e 22 dic. 1909, del R. Agente Diplomatico al Cairo, al Ministro degli Interni, in ACSR, Ministero degli Interni. Direzione generale di P.S. Ufficio riservato (1879-1912), b. 16 B, fase. 50, sottofasc. 13.

Nulla purtroppo, mi è stato possibile appurare circa l’eventuale apparizione dell’organo anarchico, successivamente alle risoluzioni del Convegno alessandrino e i due n. segnalati nella scheda, restano pertanto, i soli di cui è certa l’esistenza. Il primo (non reperito) vide la luce il 18 mar., in occasione del 38° anniversario della Comune parigina, alla quale era interamente dedicato con gli art.: 18 Marzo 1871-1909 (prosegue sul n. 2); Perchè cadde la Comune; La religione e la Comune; Concepimento di lotta rilevato dalla Comune; etc. (cf., per tali notizie, « Cronaca Sovversiva » (Barre, Vt.), 24 apr. 1909, nella rubr. Tra libri, riviste e giornali). Il successivo apparve per la ricorrenza del 1° Maggio e contiene — oltre all’art. di fondo Il Primo Maggio — scritti vari di propaganda, fra cui: S’io fossi mamma (di contenuto antimilitarista); Il libero amore (firmato: « Germinal »); e una protesta (Libertà di stampa), sulle nuove disposizioni adottate, in proposito, dalle autorità egiziane.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

I.I.S.G. (Possiede il solo n. 2).


Complementi

Anthony Gorman, Press in the Middle East and North Africa, 1850-1950, Edinburgh Univ. Press 2018 :
L’Idea, 18.3.1909-1.5.1911. Lingue : francese, grec, italiano. Forse con la collab. di Armand Guerra ?
(Marianne E., CIRA, 6.11.2019)


Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones