Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Popolo

Bettini-0031

Il Popolo

organo degli spostati

  • Sottotitolo: Organo degli spostati.
  • Motto: “Il primo nemico è il padrone”.
  • Luogo di pubblicazione: Firenze.
  • Tipografia: Firenze, Tipografia Birindelli.
  • Durata: [3 sett. 1883 (a. I, n. 1)] 29 sett. 1883 (a. I, n. 4) — 9 ott. 1883 (a. I, n. 5).
  • Periodicità: Settimanale.
  • Gerente: Giovanni Frangioni, redattore responsabile.
  • Formato: cm. 26,5 × 37.
  • Pagine: 4.
  • Colonne: 3.

Lo stato di confusione e di generale incertezza in cui versavano molti socialisti italiani, all’indomani della “svolta” di A. Costa, e le interminabili polemiche sull’opportunità o meno, per quanti erano ancora legati alla vecchia strategia antilegalitaria e insurrezionale, di un’alleanza “tattica” coi Socialisti Rivoluzionari di Romagna, aveva indotto il gruppo degli internazionalisti fiorentini a dare vita ad una apposita pubblicazione e di affidarne la direzione a Malatesta. “Si scelse Firenze — spiega M. Nettlau (E. Malatesta, New York 1922, p. 202) — perchè mentre non era in Romagna, dove Costa dominava col suo vecchio prestigio, era situata, in pari tempo, a non molto distanza da quella regione ed inoltre presentava affidamento di indipendenza di giudizio nel pubblico ed aveva notevoli tradizioni di internazionalismo”.

L’uscita de II Popolo, organo comunista anarchico, veniva così annunciata per il 20 mag. 1883, a Firenze; ma l’arresto di E. Malatesta e di altri internazionalisti, sotto l’imputazione di avere diffuso manifestini sovversivi in occasione del 18 marzo (anniversario della Comune di Parigi), obbligò a differire il progetto. “La prossima pubblicazione del periodico II Popolo — commentava il Revolté del 26 mag. (cit. da M. Nettlau, op. e ps. cit.) — turba fin da ora i sonni del governo. Invece di sopprimere una pubblicazione, sopprime senz’altro i giornalisti”.

L’iniziativa veniva comunque ripresa in settembre, per cura d’un altro gruppo redazionale, che riusciva a pubblicarne alcuni n., tutti regolarmente sequestrati; ma per l’assenza del Malatesta dalla redazione, il foglio manca ovviamente, di quell’interesse, che avrebbe avuto se pubblicato nella precedente primavera. L’originario programma del giornale — steso con ogni probabilità dallo stesso Malatesta — è comunque noto attraverso il testo della “circolare-annuncio” (sequestrata dalla Procura Generale. Cf. L’Ilota, a. I, n. 15, del 20 mag. 1883: corrispondenza di F. Pezzi da Firenze) e riprodotto dal Révolté del 12 mag. 1883.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

BA: Fondo Fabbri, n. 241. (Possiede i n. 4 e 5),


Complementi

 Collegamenti agli archivi
Servizio bibliotecario nazionale:  http://id.sbn.it/bid/UBO2610912

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones