Bettini

Bibliografia dell’anarchismo : periodici e numeri unici anarchici in lingua italiana, 1872-1971

Home > Periodici per anno > Alleanza libertaria

Bettini-0301

L’Alleanza libertaria

contro ogni forma di sfruttamento e di autorità

  • Sottotitolo: Contro ogni forma di sfruttamento e di autorità.
  • Luogo di pubblicazione: Roma.
  • Tipografia:
    • Roma, Tip. Italiana.
    • Dal 20 genn. 1911 (a. IV, n. 117-118): Tip. Dante Alighieri.
    • Dal 18 mag. 1911 (a. IV, n. 119): Tip. Iride.
  • Durata:
    • 8 mag. (a. I, n. 1) — 20 ott. 1911 (a. IV, n. 134).
    • In precedenza (1 mag. 1908), era uscito, come “numero di saggio”, un Numero unico straordinario per il Primo Maggio.
    • Interrompe le pubblicazioni dall’11 nov. 1910 (a. III, n. 117) al 20 genn. 1911 (a. IV, n. 117-118; speciale per la morte di P. Cori); e da questa data al 18 mag. 1911 (a. IV, n. 119).
    • Suppl.: 1 mag. 1909 (al n. 46, a. II), dal tit. Primo Maggio (vd.).
  • Periodicità: Settimanale.
  • Gerente:
    • Giovanni De Marco Fioritoni.
    • Dal 26 febb. 1909 (a. II, n. 39): Augusto Salvetti.
    • Dal 21 mag. 1909 (a. II, n. 48): Ettore Sottovia, amministratore responsabile.
    • Dall’11 giu. 1909 (a. II, n. 51): Antonio Torriani.
    • Dal 10 giu. 1910 (a. III, n. 97): Rinaldo Tomasselli.
    • Dal 17 giu. 1910 (a. III, n. 98): Ettore Sottovia, amministratore resp.
    • Dal 12 ag. 1910 (a. III, n. 104): Antonio Torriani.
    • Dal 18 mag. 1911 (a. IV, n. 119): Giuseppe Ciaffarri.
  • Formato: cm. 38 × 54.
  • Pagine: 4.
  • Colonne: 5.
  • Note tipogr.: Il n. del 13 ott. 1910 (a. III, n. 113-114), è stampato su carta rossa.

Fra le risoluzioni adottate dal 1° Congresso Anarchico Italiano (Roma, 16-20 giu. 1907), era anche la pubblicazione d’un giornale (“ben fatto, grande, a cinque colonne, possibilmente a Roma”), che rispecchiasse la posizione, su scala nazionale, del movimento anarchico organizzato. All’uopo venne anche nominata una commissione, per il lavoro materiale di preparazione, “nelle persone di Sottovia, Fabbri, Del Pozzo e Scaturro di Roma, De Francesco di Messina, Serantoni di Firenze, Smorti di Ancona, Zanotti di Forlì, Rinaldi di Urbino”. Cf. Il Pensiero (Roma), a. V, n. 14 (16 lug. 1907), p. 223. Il Periodico, da denominarsi appunto, L’Alleanza Libertaria, avrebbe dovuto apparire nell’ott. dello stesso anno, tanto che, La Vita Operaia (vd.) di Ancona, che fino a quel momento aveva svolto, seppure con carattere di provvisorietà, la funzione di “organo nazionale” del movimento anarchico, in seguito alla risoluzione del Congresso, riprese il suo carattere di foglio locale. Evidenti difficoltà obbligarono, tuttavia, a differire di alcuni mesi il progetto e si dovette attendere il mag. 1908, per dare il via alle pubblicazioni.

Il giornale — che a chiarimento della linea politica cui intendeva attenersi, pubblicò fin dai primi n. Il nostro programma, di E. Malatesta (in Appendice ai n. 8, 9, 14, 22 e 32, del 26 giu., 3 lug., 7 ag., 9 ott. 1908 e 8 genn. 1909) — iniziò subito un paziente lavoro di riorganizzazione del movimento, favorendo, in particolare, la formazione di federazioni regionali. Vd., ad es., nella rubr. L’Internazionale Anarchica, gli art.: Il Convegno Anarchico Maremmano (firmato: “Il Relatore”), a. I, n. 2, del 15 mag. 1908 : Fedarazione anarchica maremmana, a. I, n. 5, del 5 giu. 1908; Federazione anarchica umbra, a. I, n. 9, del 3 lug. 1908; Convegno anarchico laziale, a. II, n. 73, del 10 dic. 1909; Convegno anarchico emiliano-romagnolo, a. IV, n. 124, del 22 giu. 1911 etc.

Rispetto ai problemi sindacali e del lavoro, L’Alleanza Libertaria, preoccupata di mantenere i legami con gli ambienti operai di base, si pronunciò favorevolmente nei confronti della partecipazione anarchica all’attività delle Camere del Lavoro e delle associazioni operaie in genere. A Roma sostenne, in particolare, le lotte della Lega Generale del Lavoro — sorta nell’ag. 1907, per iniziativa d’un gruppo di anarchici e sindacalisti rivoluzionari, staccatisi dalla troppo riformista C.d.L., nella quale, tuttavia, rifluì, circa due anni dopo — appoggiando anche l’elezione di elementi anarchici, a cariche amministrative. Per la posizione del giornale di fronte ai problemi sindacali, vd. comunque, L. Fabbri, Come e perchè siamo sindacalisti, a. I, n. 16, del 28 ag. 1908; E. Sottovia, Discutendo di sindacalismo. Sindacalismo e anarchismo, a. I, n. 18, dell’11 nov. 1908; V, De Vita, Obiezioni in voga all’organizzazione operaia, a. II, n. 46, del 23 apr. 1909; e, nella rubr. In giro per Roma: Le elezioni alla Lega Generale del Lavoro, a. I, n. 12, del 31 lug. 1908.

Nel corso del 1909, il giornale dovette impegnarsi in una campagna per gli arrestati alla manifestazione (terminata con un eccidio, avendo la polizia sparato sul corteo al funerale di un operaio morto in un incidente di lavoro), del 2 apr. 1909, in Piazza del Gesù, a Roma. (Un anno dopo, quando altri morti si ebbero nel corso di un’agitazione a Bari, l’organo anarchico invitò apertamente i lavoratori ad armarsi, giacché “riconosciamo indispensabile nei rivoluzionari veri il diritto di contrapporre alle armi omicide uguali strumenti che sappiano pareggiare se non superare le condizioni offensive dei difensori del trono e della borghesia…”. Cf. Il monito di un eccidio, a. III, n. 105, del 19 ag. 1910). Decise furono inoltre le campagne contro la venuta dello czar in Italia (1909) e contro l’emigrazione italiana in Argentina. Vd., ad es.. Contro la reazione nella repubblica Argentina (firmato: “Le Fedarazioni ed i Gruppi Anarchici d’Italia”), a. III, n. 102, del 15 lug. 1910; “Doctor Fiamma”, Manifestazioni contro la reazione Argentina, a. III, n. 103, del 22 lug. 1910; Contro la reazione Argentina, a. III, n. 104, del 12 ag. 1910. Nel corso dell’ultima annata, infine, il giornale ha dedicato largo spazio per la liberazione di Maria Rygier.


Anziani luoghi di consultazione (1971) / bibliografia:

RA: Eff. C. 61. (Alla raccolta mancano i n.: 27, 42, 48, 49, 56-58, 66,67,88,94,112).
FN: G. (Alla raccolta mancano i n.: 3, 8, 19, 21, 22, 34, 37, 39, 43-45, 57-59, 74, 75, 79, 84, 94, 98, 99, 109, 110, 112-118, .133 e 134).
BA: Fondo Fabbri, n. 80. (Possiede i n.: 1-25, 28-31 + il n. di saggio del 1 mag. 1908. Di quest’ultimo n. esiste altra copia, collocata: Fondo Fabbri, n. 99).


Complementi

 Collegamenti agli archivi
Servizio bibliotecario nazionale:  http://id.sbn.it/bid/CFI0370388

Anche: questo titolo sulla RebAl (Rete della Biblioteche Anarchiche e Libertarie)

Altri 
  • Anarlivres : site bibliographique des ouvrages anarchistes ou sur l'anarchisme en français
  • Cgécaf : Catalogue général des éditions et collections anarchistes francophones